Kenya Safari PDF Stampa E-mail
 

kenya-safari-title


1° Giorno
ROMA / DUBAI

kenya-safari-giorno001

Alle ore 17,35 inizio delle pratiche  di imbarco dal terminal 3  dell’aeroporto di Roma Fiumicino  sul volo EMIRATES  EK 096 in partenza per Dubai delle ore 20.35. Servizo a bordo con proiezioni  in lingua italiana. Pernottamento a bordo.
Alle ore 17,35 inizio delle pratiche  di imbarco dal terminal 3  dell’aeroporto di Roma Fiumicino  sul volo EMIRATES  EK 096 in partenza per Dubai delle ore 20.35.
Servizo a bordo con proiezioni  in lingua italiana.
Pernottamento a bordo.




2° Giorno
DUBAI / NAIROBI

kenya-safari-giorno002

Arrivo  dopo il servizio di prima colazione a bordo alle ore 05.05 locali  al terminal 3 di Dubai International.
Dallo stesso terminal alle ore 07.45  avranno inizio le procedure di imbarco sul volo EK 719 in partenza alle ore 10.45.  
Pasti a bordo.  
Arrivo a Nairobi alle ore 14.55 ed incontro con il personale della nostra Agenzia corrispondente  “SAFARI TRAILS”  che provvedera’  al trasferimento su base privata  al nuovissimo Hotel  di cat. Superior  EKA.
Sistemazione nelle camere  riservate ed  in serata trasferimento al famoso ristorante “CARNIVOIRE” dove verra’ servita la cena. Rientro in Hotel per il pernottamento.

 

3° Giorno
NAIROBI / SAMBURU NATIONAL PARK

kenya-safari-giorno003

Di buon mattino partenza  con mezzi riservati per raggiungere  il “Kenya Antico”, la zona meno turistica del Kenya dove incontreremo il fiero popolo dei Samburu che usa una lingua simile ai Masai  ma “loro” si definiscono  i “lokop” “padroni della terra” .
Il parco Samburu si trova tra il Monte Kenya e il lago Turkana, dove un’antica leggenda dice che….. “quando il sole scende, gli occhi muoiono…”.
Il tragitto  sara’ lungo , ma durante  il viaggio avremo modo di effettuare alcune visite in villaggi ed effettuare  sosta per il pranzo.
Arrivo e sistemazione al Samburu Intrepids  Camp tends.
Sistemazione nelle tende assegnate  ed inizio della vita da campo.
Tempo permettendo verra’ effettuato un primo safari  fotografico pomeridiano.
Cena a barbeque.
Pernottamento. 
 

 
4° Giorno
SAMBURU NATIONAL RESERVE

kenya-safari-giorno004

Trattamento di pensione completa al campo.  
Intera giornata dedicata al safari fotografico 
che solitamente si suddivide in un primo safari all’alba  e uno al tramonto. 
Il Samburu National Reserve si estende per circa 200km quadrati tra gli 800m slm ed i 1230 del Monte Koitogor.
Un sistema naturale composto  insieme a quelle di Buffalo Springs e al Vulcano Shaba  da tre diverse aree protette. Sulle sponde dell’Ewaso Ny’ro “abitato” da coccodrilli e ippopotami, spuntano rigogliose foreste dominate dalle palme “doum”, habitat perfetto per il grande Elefante Africano e per i grandi predatori.
 


5° Giorno 

SAMBURU / LAKE NAKURU

kenya-safari-giorno005

Di buon mattino partenza per raggiungere Lake Nakuru.
Dichiarato Parco Nazionale per proteggere il formidabile sovraffollamento lungo la costa  di “Flamingo” (fenicotteri) che con la loro presenza, la colorano letteralmente di rosa.
Tutti gli ornitologi, scienziati ed operatori naturalistici giungono da tutto il mondo  per  assistere a questo unico ed incredibile momento che l’Africa ci propone. Arrivo per il pranzo  al Lake Nakuru Lodge.
Sistemazione nelle camere riservate.  
Pomeriggio dedicato al safari  nelle vicinanze del lago e tutt’attorno dove tra boschi e prati avremo modo di incontrare una vasta diversità tra animali acquatici e la fauna che popolano le foreste  tra cui il rinoceronte bianco e nero. Rientro in serata  per la cena ed il pernottamento.
 
 

6° Giorno
LAKE NAKURU / MASAI MARA

kenya-safari-giorno006

Dopo la buffet breakfast  il nostro  “raid” prosegue per raggiungere la riserva di Masai Mara.
Il  Parco e’ un proseguimento naturale dell’attiguo Serengeti Parl in Tanzania, situato a 275 km ad Ovest di Nairobi e a 1.650m di altitudine.
La riserva è attraversata da due fiumi il Mara ed il Talek ed entrambi sono habitat di coccodrilli ed ippopotami in grande quantità.
La riserva è abitata dai fieri guerrieri Masai, che fino al secolo scorso dominavano indisturbati le savane del Kenya e che oggi invece vivono per lo piu’ di pastorizia in piccoli villaggi ed altri piu’ a stretto contatto con i turisti, vivono  di fotografie su richiesta, vendita dei loro monili e a volte si improvvisano  balli e rituali per intrattenimento.
Arrivo per l’ora di pranzo al MARA KEEKOROK LODGE .  
Pomeriggio dedicato al safari forografico.

                      

7° Giorno
MASAI MARA

kenya-safari-giorno007

Trattamento di pensione completa al lodge.
Intera giornata dedicata al safari fotografico.
Il lodge disponde di punti di osservazione da dove potrete effettuare fotografie mentre gli animali si abbeverano dopo il vostro rientro dai safari……….
 


8° Giorno
MASAI MARA / NAIROBI / DUBAI 


kenya-safari-giorno008

(OPPURE POSSIAMO PREVEDERE UN SOGGIORNO MARE SULLA COSTA DI WATAMU E DIANI)
Prima colazione a buffet e partenza per raggiungere Nairobi  dopo circa  3 ore di trasferimento.
Arrivo previsto verso le ore 13.00.
Sistemazione all’EKA Hotel nella camera “day use”.
Pranzo non incluso.  
Pomeriggio dedicato al relax.
Nel tardo pomeriggio,incontro con il nostro personale che provvederà al vostro trasferimento al vicino aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul volo EMIRATES EK 722 in partenza per Dubai alle ore 23.35.  
Pasti e pernottamento a bordo.



9° Giorno
DUBAI / ROMA


Arrivo alle ore 05,35 a Dubai Terminal 3 e dallo stesso coincidenza con il volo EK 097 in partenza alle ore 09.10  (IL CHECK IN APRE ALLE ORE 06:10)  per Roma. 
Colazione a bordo.
Arrivo alle ore 12.35, ritiro dei Vostri bagagli  e termine dei nostri servizi.
 




I PARCHI

SAMBURU
La Samburu National Riserve, la Shaba Riserve e la Buffalo Springs National Riserve compongono la zona chiamata Samburu.
La regione è arida ma non per questo meno affascinante. In queste zone potrete davvero gustare l'Africa.
Per la particolare situazione geografica (non si superano i 1400 metri d'altezza) è molto caldo di giorno e di notte serve un golf. La massima escursione termica va dai 30° (86 farenheit) ai 20° (68 far.).
Piove soprattutto in aprile, maggio e novembre ma si tratta di solito di rapidi temporali, solo a volte di grande intensità. La piovosità annuale si calcola intorno ai 300-350 millimetri. Nonostante tutto le piogge sono sufficienti a mantenere l'ambiente rigoglioso. 
Le tre riserve sono attraversate dal Uaso Ngiro River.
Il fiume, il cui nome in lingua Masai significa fiume marrone, scende dagli altopiani e va a finire nel torrido deserto nel nord del Kenya. Nella parte centrale della Riserva di Samburu potrete incontrare la Giraffa reticolata, non una delle tante razze ormai imbastardite ma l'originale.
Si può anche ammirare la zebra di Grevy (così chiamata dal presidente franceseGrevy che ne ebbe un esemplare in regalo dal negus d'Etiopia nel 1881).
Un altro animale inconfondibile è il Gerenuk.
Con il mantello come l'Impala, il suo lungo collo gli ha conferito il nomignolo di swala twiga, che in shwahili significa l'antilope-giraffa.
Molti animali, una vegetazione fantastica ricca d'alberi variopintamente fioriti ed un grande mondo ornitologico. In quest'area sono presenti circa 400 specie di volatili.
E' possibile entrare ed uscire dalla Samburu National Riserve dall'ingresso occidentale ma occorre avere un automezzo con quattro ruote motrici, viste le condizioni della strada.

Lake Nakuru
Nakuru è una città a 156 chilometri da Nairobi. Imboccando Uhuru Highway, dopo aver passato Limuru, s'incontra un panorama davvero affascinante. C'è il lago Naivasha, alle falde del monte Longonot (un vulcano spento di m. 2776), c'è quindi il lago Elmenteita. Nel punto più a nord di questo piccolo lago nel 1881 ci fu una sanguinosa battaglia tra i Wa-Kwavi, una potente fazione del popolo Masai, ed una carovana di Swahili. Dei 300 carovanieri, ne sopravvissero solo in tre, che poi raccontarono la loro disavventura. Il motivo principale per visitare il Lake Nakuru Nazional Park è di poter apprezzare i fenicotteri rosa più famosi del mondo. Il flamingo è specializzato nel brucare le alghe. Immerge il suo becco in pochi centimetri d'acqua e si nutre.
E' stimato che la popolazione di fenicotteri riesca a consumare circa 250.000 chilometri d'alghe ogni ettaro all'anno. A parte i rinoceronti, che sono una delle attrazioni più importanti del parco, si possono vedere anche giraffe (la giraffa di Rothschild) gazzelle, impala e lo steinbuck che una delle antilopi più rare.
Anche in questo parco ci sono circa 400 specie di uccelli. 
MASAI MARA
Altitudine: m. 1500/2170; provincia Rift Valley è situato nel sud-ovest del Kenya, confina con il parco del Serengeti e la Tanzania
Questa riserva è considerata da molti come il più bel "santuario" della wildlife in Kenya. Parte dell'ecosistema del Serengeti (che a causa dei confini fa parte della Tanzania) la riserva del Mara è una delle attrazioni più frequentate dai turisti.E' amministrata dal consiglio di contea di Narok ed il 25 per cento dei proventi è assegnato al popolo Masai, la cui terra è adiacente alla riserva.Probabilmente è l'unico posto in Kenya dove si è sicuri di poter trovare esemplari di tutti i "Big Five". Nella lingua Masai (il Maa) la parola Mara significa qualcosa di macchiato.
Il panorama mosso e denso di bush caratterizza l'ambiente. Durante i mesi più "asciutti" e grazie alla ricca vegetazione della riserva, c'è un'imponente migrazione d'animali che arrivano da un po' ovunque. Il re della jungla è anche il re del Masai Mara: il leone. Sono circa mille gli esemplari che maestosamente vivono nella riserva. Confidando nella propria superiorità, sembrano sonnecchiare indolentemente. Alzano la testa e si fanno ammirare.
Un altro predatore che potrete vedere è la iena. In genere si trovano vicino alle carcasse di qualche vittima d'altri predatori, nonostante che la iena sia un buon cacciatore.
C'è una rilevante presenza ornitologica che include 53 specie di uccelli of prey. Insomma la sosta al Masai Mara dovrebbe essere la più lunga possibile. Tante sono le specie animali da vedere, tante le curiosità e le bellezze paesaggistiche. C'è, per esempio, la possibilità di fare delle escursioni in mongolfiera (dodici persone per volta) ogni mattina, eccezion fatta per maggio e giugno, partendo dal Keekorok Lodge, oppure dal Governor's Camp, dal Sarova Camp e dal Fig Tree Camp.

 
LE ETNIE
Gli indigeni erano l’Africa in corpo e sangue…quando sono in viaggio, alti, snelli, scuri e con gli occhi scuri…o quando lavorano la terra o pascolano le bestie o fanno le loro grandi danze o raccontano una fiaba…è l’Africa che è in viaggio, che danza, che racconta…tornano in mente le parole del poeta: sempre mi è parso nobile l’indigeno e insulso l’immigrato…” Sono le parole di Karen Blixen, l’autrice di uno dei best seller sul Kenya: la mia Africa. Ed il Kenya si è formato attraverso la composizione di molte etnie, di tanti popoli che, provenendo un po’ da tutte le direzioni, hanno finito per stabilirsi in questa terra. Gente diversa sia per costume che per caratteristiche morfologiche e spesso in contrasto gli uni contro gli altri, con una rivalità mai completamente scomparsa. Si possono dividere in tre grandi ceppi: i Bantu, i Niloti ed i Cusciti.
I Masai sono forse il popolo più famoso del Kenya. Alti, statuari, perfino eleganti per il loro portamento, per i loro monili e con quei drappi rosso-colorati sono ormai ridotti ad una minoranza (meno di 500.000). Discendenti del gruppo nilota, sono sempre stati dei pastori: “Spero che il tuo bestiame sia florido…” è un loro tipico saluto. In passato erano temuti come dei formidabili guerrieri.. La lancia, il pugnale ed una mazza dalla testa arrotondata erano e sono le loro armi tradizionali.
Credevano nel Dio della pioggia, Ngai, cui chiedevano di garantire cibo per il loro bestiame. Nomadi, si nutrivano con una mistura tra sangue e latte bovino. Poligami, vivono tuttora nei loro villaggi anche se magari con il telefonino o l’orologio al polso. Il termine Masai viene dalla lingua che usano: il Maa. Sono tutelati da un’associazione la Masai Environmental Resource Coalition i cui legali si battono per la conservazione degli usi e dei costumi tradizionali.
All’associazione è riconosciuta una quota sui biglietti d’ingresso ai parchi quale indennizzo per i loro terreni che furono loro tolti nel tempo per la realizzazione delle riserve animali.

L’etnia più numerosa è la Kikuyu (4.500.000) che vive nella zona centrale del Kenya. Oggi è la razza dominante. Protagonisti nella battaglia per l’indipendenza del Kenya, rappresentano il 20% della popolazione. E’ uso ancora oggi pagare al padre della futura sposa una sorta di indennizzo e chiedere in moglie una Kikuyu magari istruita per un keniota è un vero e proprio investimento. Un altro gruppo molto numeroso sono i Luhya (3.000.000) che, occupando tre distretti, popolano la provincia occidentale. Il ceppo nilotico è rappresentato dai Luo (2.800.000), popolo originario dalla zona che oggi è il Sudan. Amanti della musica, si vestono con ornamenti coloriti ed accurati. Sono abili contadini anche se si trovano a svolgere la loro attività in zone non certo favorevoli.
Poi ci sono i Kalenjin (2.900.000) che vivono nella provincia della Rift Valley. Agricoltori, sono particolarmente legati alle proprie tradizioni. Una curiosità: molti dei più abili atleti kenioti, d’assoluto valore nella corsa sulla media-lunga distanza, appartengono a questo ceppo etnico. Tra le rappresentanze più rilevanti poi ci sono i Kamba (2.500.000), i Kisii (1.300.000) ed i Meru (1.100.000). 
Un altro popolo di origine Masai è il Samburu.
Anche loro sono ormai una minoranza etnica (poco meno di 100.000).
Pastori e di natura nomade, furono chiamati così in virtù del soprannome che dettero loro i Masai, per una borsa che usano portarsi dietro. Lungo la costa l’etnia che s’incontra più frequentemente sono i Griama, un popolo schiavo dei Galla, che fu lasciato su queste terre. Si tratta di persone prevalentemente miti, facili all’apprendimento di qualunque uso e costume.

 
 
PRIMA DI PARTIRE E’ BENE SAPERE CHE...
La parola “safari” e’ stata  forgiata  nella lingua “Swahili”  già quando in Kenya arrivarono i primi  esploratori europei che affrontavano un viaggio nell’ignoto, e appunto  “safari” vuol dire  viaggio e questa  parola unisce  ormai il fascino dell’Africa e dell’’avventura. Nei lodge e nei campi tendati, al vostro arrivo, vi richiederanno di sottoscrivere  una manleva nel caso in cui  decideste  di allontanarvi  di notte dalle vostre abitazioni. Vi ricordiamo che sarete a stretto contatto  con una natura  molto differente  dalla nostra, di conseguenza, sarete informati  di  chiamare  il personale del campo  che ( nel caso)  vi accompagnera’. Il personale e’ discretamente posizionato tutt’attorno al campo o al lodge e questo garantisce un servizio di guardiania sempre attivo.
Le bevande ai pasti e gli extra di carattere puramente personale  dovranno essere regolati di volta in volta presso le reception delle strutture.
Durante le cene nei lodges o in Hotels  e’ preferibile presentarsi  con pantaloni  lunghi.
Al calare della sera e nelle prime ore del mattino, la temperatura  scende notevolmente di conseguenza e’ meglio essere molto coperti  per apprezzare meglio il safari che prevede mezzi  semi aperti  per poter  meglio cogliere con le fotografie i momenti di vita della savana.
La buona riuscita di un safari dipende principalmente dagli autisti che, con la loro esperienza rappresentano con i rangers le migliori guide nei percorsi fuori pista.
Consigliamo (per stimolarli al meglio)  un “premio”   minimo  giornaliero di circa 350Scellini a persona (circa € 3) , starà a voi  se questa cifra la vorrete aumentare …
Bagagli, cercate di evitare di partire con valige molto grandi  e rigide che  possono creare problemi di posizionamento  sulle autovetture.
A volte  queste vengono posizionate sul portapacchi.
Se questo accadesse e per evitare  che i vostri panni si trovino all’interno  comunque  pieni di sabbia,  portatevi dall’Italia  alcuni  grossi sacchi  di plastica neri  ed  infilateci  i vostri bagagli, richiudete il tutto con del nastro adesivo  e così avrete  risolto il problema della polvere...

VISTO:
il costo del visto in entrata  e’ di USD50  per persona ed e’ valido per 30 giorni.

TASSA IN USCITA:
per i voli di linea non si dovrebbe  pagare alcuna tassa, ma (a volte) potrebbero richiedere una somma

DOLLARI USA:  
ATTENZIONE IN KENYA I DOLLARI USA NON DEVONO ESSERE ANTECEDENTI IL 2006. PRIMA DI QUELL’ANNO I DOLLARI USA NON VENGONO ACCETTATI IN KENYA.
 
EURO/SCELLINO (KES) 1€ =90/100 scellini  

CARTE DI CREDITO:
QUASI  TUTTE PURCHE’ NON SIANO ELETTRONICHE, AMERICAN EXPRESS E DINERS CON QUALCHE DIFFICOLTA’

FUSO ORARIO:  
quando in Italia vige l’ora legale   + 1 ora  negli altri periodi  + 2 ore

ELETTRICITA’:
240W  con prese triangolari lamellari tipo Inglese. Possibili restrizioni di servizio durante la sera.

TELEFONI:
per chiamare il Kenya +254 e numero desiderato  per chiamare l’Italia digitare +39 e numero  desiderato comprensivo dello 0.  Le chiamate internazionali effettuate dagli Hotels  potrebbero avere dei costi maggiorati. I nostri cellulari nei parchi non funzionano.


 

Frasi utili / Misemoya kawaida

Ancora

Tena

Al più presto possibile

Upesi iwazekanavyo

Una volta

Mara moja

Male, Peggio di…

Mbaya, mbaya zaidi kuliko…

Bene, meglio di…

Njema, Njema zaidi kuliko…

Mi può (puoi) aiutare?

Unaweza kunisaidia?

Mi può (puoi) dire?

Unawaza kuniambia?

Vieni qui. Entra dentro.

Njoo hapa. Karibu.

Parla/i italiano?

Unasema kitaliano?

Parla/i inglese?

Unasema kingereza?

Parla/i swahili?

Unasema Kiswahili?

Parla/i francese?

Unasema Kifransa?

Vuoi? Vuole?…

Unataka?

Mi scusi, Scusami

Pole, Nisamehe, Samahani

Qui, La

Hapa, Pale

Lui(lei) è di…

Anatoka

Io vengo dall’Europa, Dall’Italia

Natoka Ulaya, Italia

Aiuto!, Fuoco!, Al ladro!

Saidia!, Moto!, Mwizi!

Come dici?…

Unasemaje?…

Come scrivi“jamaaa”?

Unaandikaje “jamaa”?

Quanto è?

Kiasi gani?

Sono occupato, Ho da fare

Nina kazi.

Ho fame, (sete), (sonno)

Naona njaa, (kiu), (usingizi)

Sono ammalato, Sto male

Nina ugonjwa. (Siwezi), Niko mgonjwa

Ho fretta

Nina haraka

Io non ho fretta

Sina haraka

Sto cercando…

Natafuta…

Mi dispiace

Nina sikitiko. Nasikitika

Sono stanco

Nimechoka

Sono felice

Nina furaha sana. Ninafurai sana.

Ho caldo (freddo)

Nina joto, (baridi). Naona joto (baridi).

Io non penso che…

Sidhani…

Io penso che…

Nadhani

Io non capisco

Sifahamu

Mi piacerebbe che…

Ningependa…

E’ tardi

Saa imekwisha

E presto

Ni mapema

Io so

Najua

Io non so

Sijui

E’ vuoto

Hakuna kutu ndani / Ni tupu

E’ pieno

Imejiaa

E’ tutto a posto, va bene

Ni sawa

Non è tutto a posto / non va bene

Si sawa

E’ colpa mia

Ni kosa langu

Non è colpa mia

Si kosa langu

E’ vecchio/a

Imechakaa

E’ nuovo/a

Ni mpya

Io parlo solo italiano, (inglese)

Nasema kiitaliani tu, ( kiingereza)

Wc per Signore

Choo cha wanawake

Wc per Signori

Choo cha wanaume

Il mio indirizzo è…

Anwani wangu ni…

Attenzione!

Angalia!

Ascolta, Guarda

Sikia, Tazama

Velocemente, / Più velocemente

Upesi, / Upesi zaidi

Lentamente / Più lentamente

Pole, / Polopole

Per cortesia

Tafadhali

Per cortesia parla lentamente

Tafadhali useme polepole

Per cortesia scrivilo

Tafadhali uandike

Ti prego ripeti ancora

Naomba useme tena

Adesso / Subito

Sasa, / Sasa hivi

Al più presto, / Dopo

Bado kidogo, / Halafu

Aspetta

Ngoja kidogo

Che cosa vuoi?

Unataka nini?

Cosa succede qui?

Kuna nini hapa?

A che cosa serve?

Hii ni ya nini?

Dove?

Wapi?

Dov’è?

Ni wapi?

Chi? Che cosa?

Nani? Nini?

Di chi è la colpa?

Ni kosa la nani?

Perché? Quando?

Kwa nini? Lini?

Grazie, / Molte grazie

Asante, / Asante sana

Sì, No, Forse

Ndiyo, Hapana,Labda


 

Difficoltà / Taabu

Sei il benvenuto/a

Karibu

Ho perduto i miei amici

Rafiki zangu wamenipotea

Mi sono perduto/a

Nimepotea

Io sto all’hotel Zanzibar

Nakaa katika Zanzibar hoteli

Io ho lasciato i miei soldi in…

Nimeacha mapesa yangu katika

Ho dimenticato i miei soldi, / Chiavi

Nimesahau mapesa yangu, / Ufunguo

Ho perduto i miei soldi

Nimepoteza mapesa yangu

Ho perso il treno, / L’aereo

Nimechelewa gari la moshi, / Ndege

Cosa posso fare?

Nimefanyeje?

Hai detto che costa?…

Ulisema bei ni?…

Mi stanno infastidendo

Wananisumbua

Ci stanno infastidendo

Wanatusumbua

Vai via

Nenda zako

Chiamerò un poliziotto, / la polizia

Nitamwita mpolisi, / polisi

Sono stato derubato di…

Nimeibiwa

Sono stata derubata della borsa (o tasca)

Nimeibiwa mfuko

Dov’è la stazione di polizia?

Kituo cha polisi ni wapi?

Chi è la persona responsabile qui?

Mkubwa hapa ni nani?

Come si chiama questo in swahili?

Ii inaitwaje kwa kiswahili?


Saluti / Presentazioni / Maamkizi

Buongiorno

Jambo, / Shikamoo (saluto ad un superiore)

Buongiorno (risposta) / Onorato

Jambo, / Maharaba (risposta di un superiore)

Buon pomeriggio,

Jambo, / Maharaba

Buona sera, / Buona notte

Jioni njema, / Usiku mwema

Dormi bene

Ulale salama

Arrivederci

Kwa heri, / Kwa hari ya kuonana

Il mio nome è…(Michela)

Jina langu ni…(Mikela)

Mi chiamo…

Naitwa

Qual è il tuo nome?

Jina lako nani?

Posso presentare il Signor.. la Sig.ra.. la sig.na…

Nikujulishe Bwana.., Bibi.., Bi…

Mia moglie, Mio marito

Mke wangu, Mume wangu

I miei genitori: mio padre…, Mia madre…

Wazazi wangu: baba yangu…, mama yangu

Mia figlia, mio figlio

Binti yangu, mtoto wangu

Il mio amico, / la mia amica

Rafiki yangu

I Miei fratelli, mia sorella

Kaka zangu, dada yangu

Il nonno e la nonna

Babu na bibi

Sono lieto di incontrarvi (vedervi)

Nafurahi kukuona

Come stai?, Come state?

Habari gani

Bene, Grazie. E tu come stai?, Come state?

Nzuri,asante. Na habari za kwako? …za kwenu?

Come sta la tua famiglia?

Hawajambo nyumbani?, Mama na watoto hawajambo?

Non molto bene, sono ammalati

Si wazima sana, wanaumwa

Bene grazie, stanno molto bene

Ni wazima tu,hawajambo sana

Per cortesia siediti

Kalia kiti,tafadhali. Kaa kitako, tafadhali

Mi è piaciuto molto, Mi sono divertito

Nimependezwa sana

Spero di rivederti (presto)

Natumaini tutaonana tena (mapema)

Vieni a trovarci, Vieni a salutarci

Njoo kutuamkia

Sei libero/a nel pomeriggio? (questa sera?)

Una nafasi jioni hii?

Per cortesia dammi il tuo indirizzo!

Tafadhali, unipe anwani yako!

Da i miei saluti a…

Umsalimie

Sto andando al negozio

Nakwenda dukani

Sto andando al mercato

Nakwenda sokoni

Sto andando in chiesa

Nakwenda kanisani

Sto andando a casa

Naenda nyumbani

Sto andando a scuola

Nakwenda shuleni

Sto andando a mangiare

Nakwenda kula

Sto andando a dormire

Nakwenda kulala

Sto andando al bar

Nakwenda kilabuni


Viaggi / Safari

Voglio andare all’ufficio della compagnia aerea

Nataka kwenda kwa ofisi ya ndege

Dove è?…

Ni wapi?

L’aeroporto

Kiwanja cha ndege

La stazione degli autobus

Kituo cha mabasi

Il porto

Bandari

La stazione del treno

Stescheni, Kituo cha gari la moshi

La biglietteria

Wanapouza tikiti

Il biglietto, L’orario

Tikiti, Orodha ya saa

Un facchino

Mpagazi

Il deposito bagagli

Chumba cha kuwekea mizigo

Come posso arrivare a…?

Nifikeje…?

Quando arriveremo a…?

Tutafika…lini?

Per cortesia mi chiama un taxi

Tafadhali uniitie taxi

Questo posto è libero?

Kuna mtu hapa

Posso riservare un sedile davanti?

Naweza kupata kiti cha mbele?

Un sedile vicino al finestrino

Kiti karibu na dirisha

Questa è la strada giusta (breve) per andare a…?

Hii ni njia (fupi) kwenda…?

Quanto tempo manca per arrivare?

Mpaka tufike itachukua muda gani?

Da che parte vado?

Niende upande gani?

Verso nord, verso sud

Kaskazini, kusini

Da est, ovest

Toka mashariki, magharibi

Dritto avanti

Moja kwa moja

A sinistra, (destra)

Kushoto, (kulia)

Avanti, indietro

Mbele, nyuma

Che zona è questa?

Huu ni mtaa gani?

Piazza

Kiwanja

Per cortesia mi indica

Onyesha Tafadhali

Devo cambiare?

Lazima nibadili?

Mi dice dove scendere

Uniambie nitelemke wapi

Quanto costa il biglietto per…?

Tikiti kwa kwendani kiasi gani?

Solo andata

Kwenda tu

Andata e ritorno

Kwenda na kurudi

Prima classe, seconda classe, terza classe

Daraja ya kwanza, ya pili, ya tatu

Il biglietto fino a quando è valido?

Tikiti ni halali kwa muda gani?

Posso passare per…?

Naweza kupitia…?

In viaggio posso trovare qualcosa da mangiare?

Naweza kupata chakula njiani?

Quanto peso di bagaglio posso portare?

Naweza kuchukua kilo ngapi cha mzigo?

Se supera il peso quanto costa ogni chilo ?

Kilo zikizidi, bei itakuwaje?

 

 

Bagagli / Mizigo

Dove è il deposito bagagli?

Chumba cha mizigo kiko wapi?

Voglio lasciare questi bagagli per un poco

Nataka kuacha mizigo hii kwa mada fulani

Pago adesso o dopo?

Nilipe sasa au baadaye?

Voglio ritirare il mio bagaglio

Nataka mizigo yangu

Quello la è il mio

Ule kule ni wangu

Fai molta attenzione. Prendilo con cura

Angalia hii sana, Shika kwa utaratibu

 
bannernozze